Dal primo gennaio è vietato in California il commercio di cani, gatti e conigli. Potranno essere venduti solo quelli provenienti da gruppi di soccorso locali, rifugi o agenzie per il controllo degli animali.

I negozi dovranno inoltre conservare i dati relativi alla provenienza di ciascuno degli animali e devono includere le informazioni sulle loro gabbie o recinti. Per chi viola le disposizioni sono previste multe da 500 dollari. Inoltre, un’altra legge della California, che entrerà in vigore il nuovo anno promuoverà ulteriormente le protezioni per gli amici a quattro zampe consentendo, nelle procedure di divorzio, ai giudici di prendere in considerazione i migliori interessi degli animali domestici e creare accordi di custodia per loro.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *