Non un gatto con quattro orecchie. Ma due. In Australia c’è una coppia di gatti doppiamente speciale. Frankie era nato da poche settimane quando è stato «catturato» dalla Geelong Animal Welfare Society di Victoria per avere la possibilità di trascorrere una vita migliore.

«E’ nato sotto una casa mobile e – oltre ad avere un paio di orecchie in più che spuntavano da quelle «standard» – aveva un occhio molto infetto», racconta Georgi. Per il suo occhio non c’è stato niente da fare: il veterinario ha dovuto rimuoverlo chirurgicamente. Le orecchie, invece, erano il segno di una mutazione genetica. E fortunatamente non gli causano alcun problema, se non una adorabile conformazione del musetto. 

Georgi ha portato Frankie a casa sua per la convalescenza, e man mano che si prendeva cura di lui, se ne innamorava. «Ho allevato circa 80 gatti nell’ultimo anno e lui sarebbe stato il primo a cui avrei fatto difficoltà a lasciare, quindi ho deciso di adottarlo io».

Nel frattempo, i soccorritori hanno cercato di intrappolare anche la mamma gatto, per farla sterilizzare. Ma quando la trovarono, settimane dopo, si resero conto che era nuovamente incinta. Ha avuto la possibilità di partorire in rifugio, ed è stata una grande sorpresa scoprire che uno dei cuccioli aveva un paio di orecchie in più proprio come Frankie. «Lo abbiamo chiamato Thorne: è adorabile». E anche se è stato adottato da un’altra famiglia, Georgi e Frankie badano a lui quando i suoi umani vanno in trasferta. «Quando si sono incontrati per la prima volta, Thorne era un po’ timido, ma il fratello maggiore lo ha subito accolto. Sono sbalordito dalle loro somiglianze, non solo fisiche ma anche di personalità: emettono gli stessi suoni, gli stessi miagolii». E anche se Frankie ha tre mesi in più di Thorne, «sembrano la copia l’uno dell’altro».

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *