In Canada è arrivata la nuova legge che obbligherà i negozi di animali di Montreal a non vedere più cani, gatti e conigli provenienti da allevamenti, ma solo specie prese dai rifugi. Per questo, chi vuole prendere un raro esemplare di gatto Highlander dovrà sbrigarsi. A partire dal 1° luglio 2019, infatti, la legge – condivisa da molti ma anche criticata da qualche venditore – entrerà in vigore.

Tra i negozi di Montreal ce n’è uno, l’Animal Expert, che vende solo gatti per lo più salvati dal vicinato. «L’unico micio di allevamento che abbiamo in carico è proprio un Highlander – ha raccontato Maxim Tremblay, lavoratore del negozio -, preso solo per un fare un piacere a una persona che conosco da più di 10 anni».

 

leggeMaxim Tremblay

 

«La maggior parte degli allevatori non si preoccupano del benessere degli animali, ma li vendono solo per profitto – ha continuato Tremblay -. La nuova legge potrebbe darci del lavoro aggiuntivo perché dovremmo portare i tanti gatti randagi che abbiamo in carico a un altro rifugio».

Nonostante questo potenziale ostacolo, il cambiamento delle regole viene applaudito da molti, nella speranza che il problema degli allevatori senza scrupoli si risolva. Maggie Shuter è la fondatrice di Chatopia, rifugio che accoglie gatti purosangue con problemi comportamentali: «Un buon allevatore non venderebbe mai il proprio animale in un negozio qualsiasi, ma si preoccuperebbe di sapere dove finisce».

«Il regolamento renderà più difficile la vita agli “allevatori da cortile” – ha concluso Shuster -. Tipi non responsabili che non si assicurano della salute dei propri animali, se sono sterilizzati o meno, prima di essere consegnati ai rifiuti. Purtroppo fanno tutto per soldi».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

 

fonte: lastampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *