Un gatto con un nome improbabile e un lavoro che nessuno si sarebbe mai aspettato. Dog, questo è il nome del gatto nero e bianco, lavora in un centro di addestramento per i cani. Avete capito bene: lui, con miagolii e fusa, addestra cani.

Dog è stato adottato da cucciolo dal Support Dogs, Inc. di St. Louis. In realtà il suo nome si pronuncia dee-o-jee e da subito si è capito che non sarebbe stata solo la mascotte del centro che addestra cani da assistenza per disabili.

 

Gli addestratori hanno spiegato che il gatto svolge un ruolo chiave nell’addestramento dei futuri cani da assistenza, che devono essere ben educati ed essere in grado di tenere alta la concentrazione e non distrarsi, soprattutto mentre sono «a lavoro».

Questi cani avranno a che fare con persone sorde, non vedenti o con problemi di mobilità. E quindi non si possono permettere di «scattare» o inseguire un gatto mentre sono in servizio. Quindi meglio che imparino da subito ad avere a che fare con «l’altra metà del mondo».

 

E Dog si è dimostrato perfetto per questo insolito addestramento da subito. «E’ un gatto senza paura – racconta Anne Klein -. E fin dai primi passi ha imparato ad aggirarsi fra cagnoni molto più grandi di lui». Ma non è mai stato un problema: «Giocava con le loro code, beveva dalle loro ciotole», senza farsi molti problemi, entrando di diritto nello «staff».

«Ci sono alcuni addestratori che dicono di essere esclusivamente amanti dei cani, ma tutti adorano segretamente Dog», conclude Anne. «Ha conquistato tutti coi suoi modi di fare», e, vedendolo in azione, sa farsi anche rispettare dai cani e imporre i suoi «addestramenti» con la stessa nonchalance.

 

fontelastampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *