I gatti hanno fama di essere animali indipendenti, poco affettuosi, scostanti e opportunisti ma questa loro cattiva fama potrebbe essere non meritata. I risultati di un recente studio portato avanti da tre ricercatrici americane dell’Università dell’Oregon di Monmouth dimostrano infatti il contrario. Secondo lo studio, pubblicato sulla rivista Behavioral Processes, i gatti amano l’interazione con gli umani e il rapporto con gli uomini gli piace molto di più di quanto si pensi.

Le ricercatrici hanno sottoposto alcuni gatti a esperimenti comportamentali e hanno osservato che l’interazione con l’uomo veniva preferita rispetto ad altri stimoli come cibo, giochi e odori.

Sarebbe quindi tutto un problema di cattiva reputazione. I gatti infatti possono apparentemente sembrare scostanti, e sembra che cerchino il contatto con i proprietari solo per chiedere il cibo. Lo studio invece ci spiega che il micio di casa è solo incompreso perchè in realtà ama il suo padrone.

Niente di nuovo per chi possiede un gatto e conosce le particolari modalità di interazione con gli umani che hanno questi straordinari felini. Ma per valutare da cosa i gatti sono più attratti, le ricercatrici hanno testato le reazioni di due gruppi di 19 felini, uno di gatti domestici e l’altro di gatti ospitati in rifugi per animali.
I gattini sono stati prima tenuti in isolamento per due ore e mezza e poi sono stati sottoposti a stimoli di vario tipo: cibo, odori, giocattoli e interazione umana. Le ricercatrici hanno osservato che i gatti preferivano l’interazione con l’uomo in quanto l’hanno cercata prima di ogni altra cosa e vi hanno dedicato il 65% del tempo. Al secondo posto il cibo.

 

fonte: mondoecoblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *