La malattia gli aveva «rubato» i suoi bellissimi occhi – uno azzurro, l’altro giallo – proprio come la felicità. Ma a questo splendido gattino bianco è stata data una seconda possibilità, sperando che la sua anima bicolore riesca a incantare il cuore anche di una nuova famiglia adottiva. Cotton era praticamente diventato cieco a causa della rogna, che gli ha letteralmente consumato tutto il pelo facciale. Ma il randagio non si è scoraggiato ed è andato a cercare aiuto, in un quartiere residenziale di Royal Palm Beach, in Florida.

Il signore che l’ha trovato non poteva credere ai suoi occhi: «E’ uscito fuori dal nulla ed è andato dritto dritto a mangiare dalla ciotola del mio gatto. Sembrava avere molta fame ed essere digiuno da molti giorni», ha raccontato. E gli si è stretto il cuore quando si è accorto che il gattino «aveva gli occhi incrostati e non riusciva a vedere niente». Allora lo ha fatto entrare in casa per tenerlo al sicuro, gli ha dato altro cibo ma, non sapendo cosa avesse e come aiutarlo, ha scritto un post su Facebook.

A intercettare il post sulla rete è stata Carmen Weinberg, fondatrice dell’Animal Friends Project, la quale ha subito capito che si trattava di rogna, avendo già visto altri mici in quella situazione. «La mattina successiva sono andata a prenderlo e l’ho portato subito dal nostro veterinario, al Justin Bartlett Animal Hospital, dove è stata confermata la diagnosi». Cotton non poteva aprire gli occhi a causa della malattia. Ed ha vagato così chissà per quanti giorni. Ma quando lo ha potuto fare, ha stupito tutti con i suoi bellissimi occhi di due colori differenti. «Ha fatto le fusa durante tutta la visita. Gli sono stati somministrati antibiotici e mi hanno detto di tenerlo in isolamento dagli altri gatti. Per fortuna in casa ho un bagno di servizio», in cui è stato per tutta la convalescenza.

Quando è stato salvato, Cotton era molto magro ma, pappa dopo pappa è tornato di buon umore. Ha subito capito che gli umani lo stavano aiutando e nel giro di pochi giorni sono arrivati anche i primi risultati. «Gli abbiamo messo tanto olio di cocco per lenire la pelle e dato tanta acqua e cibo umido per tenerlo idratato. Cotton è rimasto curvo per giorni: sembrava molto a disagio è stato difficile vederlo in quelle condizioni»», ma anche una grande sorpresa vederlo finalmente ««con gli occhi aperti e con il pelo che tornava a crescere rigoglioso e lucido». Cotton si è completamente trasformato e in pochi mesi è diventato un gattino nuovo. «Ora è più allegro ed espansivo: ama le persone e cerca la loro attenzione. Speriamo adesso che il suo tenero musetto sappia conquistare una famiglia che si prenda cura di lui per sempre», conclude Carmen.
Fonte: lastampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *