È salito a 18 il numero di gatti morti o spariti nella colonia felina di Strada Rossi a Castel Bolognese, in provincia di Ravenna.

Nei giorni scorsi avevamo scritto che quattro felini di quella colonia erano stati trovati senza vita. Ora invece, notizia di venerdì 27, la signora Gabriella assieme a suo marito Nerino, che si occupano della colonia felina ha raccontato che purtroppo il numero degli animali uccisi è salito a 18.

«Quei pochi gatti che sono rimasti in vita cercheremo di portarli altrove; intanto si stanno facendo indagini per risalire ai colpevoli» dice Gabriella. I gatti ritrovati morti sono stati portati all’istituto di igiene zooprofilassi dell’Ausl di Lugo per capire quale tipo di veleno sia stato usato e in parte anche all’Ausl di Faenza. «I gatti – continua Gabriella –, sono animali molto stanziali e così temiamo che quelli che porteremo altrove possano tornare e rischiare di essere avvelenati».

Intanto della vicenda è stata messa al corrente anche l’amministrazione comunale. La colonia felina di Strada Rossi non è la prima volta che viene presa di mira. Due incendi dolosi colpirono a breve distanza nell’estate del 2014 le ‘casine’ che ospitavano i gatti di Biancanigo; questo accadde dopo che alcuni ospiti sparirono senza fare più ritorno.

Nel boschetto a ridosso del fiume i volontari hanno organizzato un piccolo rifugio per i felini. La cosa pare che a diversi non faccia piacere tanto che in passato, proprio la signora Graziella, è stata pesantemente offesa.

Perchè mai una colonia per felini dovrebbe essere motivo di “fastidio”?

I felini vengono accuditi con premura dalla signora Graziella e da suo marito, e per questo dovrebbero essere ringraziati ed aiutati, e non offesi. Purtroppo l’uomo, molto spesso, da prova di essere tutto tranne che un essere civile che rispetta il lavoro degli lavoro degli altri e le altre creature viventi presenti sulla Terra.

 

fonte: ilrestodelcarlino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *