La sua proprietaria è morta, ma l’amore che la gatta continua a provare per lei no. Per questo da un anno una gatta trascorre le sue giornate sulla tomba di Ibu Kundari, la sua padrona. Va al cimitero tutti i giorni, raggiunge il posto nel quale è sepolta e resta lì, in silenzio. Fissa la lapide, ci gira intorno, poi si sdraia come per sentirla più vicina a sé.

Trascorre tutte le notti da un anno su quella tomba azzurra, a Central Java, in Indonesia. «La vedo tutti i giorni al cimitero – racconta un ragazzo, Keli Keningau Prayitno – a volte sparisce per qualche ora e allora penso che se ne sia andata. E invece torna sempre». Se ne va per tornare nella casa in cui aveva vissuto con la sua proprietaria.
Qui incontra i figli, i parenti. Mangia le sue crocchette e si lascia coccolare un po’ per poi tornare sempre dalla sua amata proprietaria. Qualche residente ha iniziato a portare cibo e acqua per la micia direttamente al cimitero. E lei apprezza, ma da quel punto non ha intenzione di andarsene. «Ci fa una grande tenerezza – racconta una residente -: vorremmo aiutarla ma non sappiamo come fare».

Keli ci ha provato, ma con scarsi risultati: «Volevo adottarla – racconta – portarla via con me per farle iniziare una seconda vita, ma non è stato possibile». Ha tentato di portarla a casa sua, ma la gatta tornava sempre al cimitero. «Ho capito che per ora è questo il posto in cui vuole stare. Vederla comportarsi così è per me la dimostrazione di quanto possa essere grande un amore. E’ commovente».

Fonte: lastampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *