Innanzitutto una premessa. Va detto che la scelta – per quanto riguarda l’alimentazione “ideale”per cani e gatti – è spesso solo determinata da una questione di gusti del nostri piccoli amici. Gusti che tendono a essere più sofisticati e difficili da soddisfare nel gatto che nel cane.

Questione di gusto

Il cane possiede più papille gustative rispetto al gatto, e ha una mucosa olfattiva più sviluppata. Ne deriva una constatazione. Il cane sceglie il cibo prevalentemente per l’odore che emana (e non certo per la percezione visiva, come invece accade all’uomo), mentre il gatto ha gusti difficili proprio in ragione della limitatezza delle sue capacità sia gustative che olfattive. Ecco perché spesso i gatti di casa presentano più difficoltà nell’alimentazione quotidiana di quanto si verifichi con i nostri cani. E da qui anche la predilezione dei felini per gli alimenti umidi, tradizionalmente più gustosi e appetitosi di quelli secchi.

Il fabbisogno nutrizionale in cani e gatti

Nella scelta del cibo ideale per il nostro cane se si opta per un alimento secco (ovviamente di ottima qualità) si soddisfa ampiamente il suo bisogno nutrizionale. Il cane, infatti, contrariamente al gatto, non ha alcun problema a bere. Il gatto invece – come ogni felino – per sua natura beve poco. Inoltre, questo animale ha la cattiva abitudine di non aumentare l’assunzione di acqua anche quando i suoi fabbisogni aumentano, come per esempio quando fa molto caldo. E’ vero, magari d’estate lo vediamo bere di più, ma sempre in maniera non consona per l’aumentato fabbisogno. E la dimostrazione evidente è data dalle sue urine, che sono scure e molto concentrate. Il cibo umido sarà perfetto per il gattino di casa e fornirà anche il quantitativo di liquidi necessari. Senza dimenticare che la crocchetta non è mai così “profumata” come la scatoletta e non invoglia certo il gatto a soddisfare il suo appetito.

cani e gatti ciotola

Cani e gatti hanno diverse esigenze in campo alimentare

Per contro però, il nostro amico, soprattutto se vorace, con l’umido assumerà molto più velocemente la pappa, evitando la masticazione che invece è la prima fase basilare della digestione. E questo è un altro aspetto importante soprattutto se si ha un cane sempre affamato e che tende a ingoiare senza masticare. I problemi digestivi, infatti, sono spesso in agguato per questa abitudine. Tornando al cibo secco, è bene sapere che la crocchetta svolge un utile funzione sia per cani che per gatti: quella di pulire denti e cavo orale, tenendo sotto controllo la placca dentale e il tartaro.

gatto

Il gatto ha gusti molto più “sofisticati” del cane

Come si vede sono molti gli aspetti che un proprietario deve valutare nella scelta vincente dell’alimentazione da preferire per il quattrozampe di casa. Molti, perciò, si vedono costretti a un compromesso: quello di somministrare al proprio amico cibo secco “condito” con umido. E questa scelta, spesso, si rivela vincente.

cani e gatti

Attenzione all’eccessiva voracità: a volte può fomentare problemi gastrointestinali

Secco e umido a confronto

Ecco i punti fondamentali da ricordare nella scelta del cibo – secco o umido – per i nostri piccoli amici.

Vantaggi del cibo secco: contiene tutti i principi nutritivi per una dieta completa e bilanciata e non ha bisogno di integratori da aggiungere al pasto quotidiano. Facilità di scorta (sacchi da più chilogrammi) e mantenimento delle confezioni soprattutto se si hanno più animali. Linee specifichedisponibili per le varie fasi di vita del quattrozampe (puppy, adult, senior) e per determinate patologie da affrontare con una dieta appropriata. Massaggio gengivale e dentale. Con la crocchetta, inoltre, il quattro zampe è costretto a masticare, non ingoia aria e la digestione è facilitata. E’ tendenzialmente meno costoso del cibo umido.

Svantaggi del cibo secco: soprattutto per i gatti, non è di facile appetibilità. La crocchetta non contiene liquidi. Sarà quindi opportuno controllare che la ciotola dell’acqua sia sempre piena.

Vantaggi del cibo umido: contiene più acqua ed è più digeribile del secco se l’animale non è troppo vorace. Per la sua consistenza, è perfetto per gli animali anziani e per cani e gatti che hanno problemi di masticazione. E’ tendenzialmente più appetibile del secco.

Svantaggi del cibo umido: si deteriora facilmente e perciò non è adatto a cani e gatti con poco appetito e che tendono a lasciare il mangime nella ciotola a lungo. Se ne deve somministrare una quantità maggiore perché, contenendo molta acqua, la razione di cibo giornaliera va aumentata. Gli animali voraci lo masticano poco e questo potrebbe portare a difficoltà nella digestione. Tende a costare più del secco.

 

fonte:lifegate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *