Gatti in classe per mitigare l’ansia paralizzante degli studenti che si preparano agli esami di maturità. È l’esperimento che conduce con successo una scuola di Canberra in Australia, che invita un locale ente protezione gatti a introdurre in un’aula di studio i felini, lasciandoli liberi di circolare per l’aula e di interagire con i giovani sotto stress.

«Gli studenti avevano i libri aperti, con i gattini sulle ginocchia, si rilassavano e la pressione calava visibilmente. È un ambiente migliore per prepararsi agli esami», ha detto la consulente scolastica del Collegio St Francis Xavier, Donna Lambert, alla radio nazionale Abc. «Per quanto difficile sia stata per loro la giornata, dopo un po’ si vede come si calmano, qualcuno si addormenta pure».

L’organizzazione Kitten Rescue, che si occupa dei trovatelli, ha fornito i gatti e il personale per tenerli d’occhio. Anche i mici beneficiano dell’attenzione, ricevendo prezioso tempo di socializzazione prima di essere adottati.

Gli animali di compagnia stanno diventando uno strumento di terapia sempre più largamente accettato per mantenere la salute mentale in ospedali, case di riposo e centri di assistenza alle vittime di trauma.

Non solo i cani, ma anche i gatti sono in grado di abbassare i livelli di stress nel soggetto. Inoltre, è scientificamente dimostrato che una prestazione intellettuale migliora in presenza di un gatto.

Inoltre, altri studi si sono occupati dei benefici del corpo del gatto. E’ stato riscontrato, infatti, che il corpo del gatto è in grado di alleviare il dolore fisico dell’uomo.

Le fusa, invece, migliorano istantaneamente l’umore del soggetto, il quale si sente subito amato e protetto.

Non a caso, in passato, il gatto era considerato un animale dalle virtù speciali e magiche. Probabilmente le antiche civiltà, in primis non possiamo non ricordare il popolo degli Egizi, avevano già compreso quanto possano essere importanti, per noi umani, i gatti.

 

 

Fonte: lastampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *