Si dice che i gatti abbiamo sette vite, almeno una di queste deve averla consumata sicuramente Cupcake, un felino sopravvissuto per oltre una settimana rinchiuso in un scatola dopo essere stato inviato con un pacco via posta.

Come raccontano i media britannici, l’incredibile vicenda è accaduta in Cornovaglia e non è frutto di un gioco sadico ma di un terribile errore da parte dei proprietari dell’animale. Questi ultimi infatti dovevano inviare un voluminoso pacco, ma non si sarebbero accorti che nel frattempo l’animale si era intrufolato dentro così lo hanno sigillato e spedito senza problemi a un cliente nel West Sussex, a più di 400 chilometri di distanza.

Solo quando l’involucro è giunto a destinazione, ben otto giorni dopo, il destinatario si è accorto con grande stupore che insieme alla merce richiesta vi era anche un gatto vivo, seppur disidratato. L’uomo ha immediatamente avvertito le autorità del posto che quindi avvertito la società animali che, attraverso il micro-chip, è risalita ai padroni.

Questi ultimi interpellati hanno spiegato di aver perso l’animale e di averlo cercato dappertutto. “L’abbiamo cercato dappertutto e abbiamo affisso anche avvisi della scomparsa nei dintorni dell’abitazione”, ha detto la padrona, Julie Baggott, dicendosi dispiaciuta per la brutta avventura capitata al suo gatto.

 

Fonte: fanpage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *