Si chiama Albert, ha il pelo grigio e riccio, gli occhi gialli e lo sguardo perennemente accigliato: è lui la nuova star di Instagram che sta rapidamente prendendo il posto nel cuore degli internauti di un altro micio dall’espressione imbronciata, ovvero Grumpy Cat. Infatti, da quando la sua proprietaria ha aperto la sua pagina social, “pompous.albert” (cioè il “pomposo” Albert), il 19 gennaio scorso, il micione è stato letteralmente subissato di like e di richieste di contatto. Ma c’è anche chi, e sono in molti, ha messo in dubbio la veridicità di quelle buffe immagini. Perché Albert (che è stato chiamato così per la sua spiccata somiglianza ad Albert Einstein) può sembrare un pupazzo di peluche, ma esiste davvero. Vive a Salt Lake City, insieme alla sua famiglia, ed è un esemplare di Selkirk Rex.

Pompous-Albert-14

Proprio per via del suo aspetto così particolare, però, il cucciolone non è mai stato ammesso alle mostre feline. I suoi proprietari, Mike e Susan Singleton, però, non si sono persi d’animo e hanno deciso di aprire l’account Instagram per dimostrare al mondo come il loro cucciolo fosse invece bellissimo, anche se “fuori standard”. Visto il successo dell’iniziativa, inoltre, i due hanno recentemente scritto la sua biografia dal titolo: Rejected show cat, but I’ll show them, sperando che diventi presto un best seller.

Quello che è certo che gli scatti di Albert stanno diventando un fenomeno virale. Ogni foto, poi, è accompagnata da un commento dal tono sarcastico, del tipo: “Non sono scontroso o arrabbiato, sono solo più intelligente e più bello di te“. Se anche voi non siete certi che Albert sia un micione in “peli e ossa”, date un’occhiata alle immagini della nostra gallery: il peloso non si nega mai all’obiettivo, ama sedersi sulla tastiera del computer, adora nascondersi nei cassetti e non sa resitere alle scatole di cartone… se non è un gatto lui, chi lo è?

Pompous-Albert-21

 

Fonte: Velvetpets

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *