Da circa tre settimane, Micio, un dolcissimo gatto di colore grigio, ogni giorno si reca alla delegazione comunale di Massannunziata, nel catanese, davanti alla porta d’ingresso della Biblioteca che ospita il centro diurno degli anziani. Qui infatti era solito ritrovarsi fino al giorno della sua morte Salvatore Di Grazia, esperto giardiniere, deceduto all’età di 95 anni, che accudiva amorevolmente micio. L’anziano era molto conosciuto e amato per il suo grande altruismo.

In particolare, una decina di anni fa, dopo la scomparsa della moglie, Angela Di Bartolo, regalò alla cittadina una statua in bronzo, opera dello scultore Guido Mariani, rappresentante Papa Giovanni Paolo II a grandezza naturale. La vicenda di quello che tutti conoscevano come “zio Turi” e del suo gatto Micio sembra uscita da una commovente fiaba per bambini ed è stata raccontata dalla bibliotecaria comunale Maria Grazia Sapienza e da quanti frequentano la biblioteca.

Dopo il decesso di “zio Turi”, anche il gatto seguì il feretro fino alla sosta davanti alla Statua di Giovanni Paolo II, sullo spiazzale antistante l’ingresso del cimitero di Massannunziata, non distante dalla chiesa dove si svolsero i funerali dell’uomo, alla presenzaa del sindaco Giovanni Leonardi con la fascia tricolore. Dopo quel giorno, puntualmente il gatto si ripresenta al Centro per cercare il suo padrone.

Fonte: DirettaNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *